Primo dei due appuntamenti in Sicilia quello trapanese dal 27 al 29 aprile sui guidati 5.890 metri che da Valderice conducono fino al caratteristico e rinomato centro turistico


Erice. Il Campionato Italiano Velocità Montagna si trasferisce in Sicilia per una mini serie di due gare a una settimana l’una dall’altra: 55^ Monte Erice e 58^ Coppa Nissena. Ad aprire la trasferta siciliana del Tricolore C.S.A.I. sarà la 55^ Monte Erice, valida anche per il Fia International Hill-Climb Challange & European Hill-Climb Cup, con i suo 5.890 metri di percorso molto guidato, ricco di tratti altamente spettacolari e dal panorama molto suggestivo, dove grazie alla conformazione del terreno, il pubblico può godere dell’avvincente spettacolo, dagli spalti naturali al bordo della strada che unisce Valderice con Erice vetta, 402 metri più in alto, coprendo una pendenza media del 6,8%.

Il primo fine settimana siciliano inizierà venerdì 27 aprile, quando dalle 10 alle 19.30 nell’ampio Piazzale Ilio di Trapani si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive. Sabato 28 aprile alle 9 le due manche di prove ufficiali, durante le quali i concorrenti potranno familiarizzare con il percorso di gara al volante della vetture da corsa. Domenica 29 aprile alle 9.00 scatterà gara 1 del secondo appuntamento stagionale del C.I.V.M., a cui seguirà gara 2.

Molte le novità e le grandi incognite che riserva la Monte Erice. Dopo la vittoria alla prova d’apertura di campionato a Vittorio Veneto, il trentino Chrstian Merli arriva in Sicilia come il pilota di riferimento, al volante dell’agile Radical Protosport di gruppo E2/M, con cui l’alfiere Vimotorsport comanda la classifica tricolore. Ma gli avversari non faranno attendere la propria risposta al bravo pilota che dovrà difendersi dai molti attacchi. Nello stesso gruppo esordio stagionale per il pilota di casa portacolori della Catania Corse, Vincenzo Conticelli con l’Osella PA 30 Zytek da 3000 cc., deciso a far valere la sua familiarità con il percorso. Nella stessa classe altro esordio stagionale e debutto sulla Picchio spinta da motore turbo 1750 cc. per il ragusano Giovanni Cassibba neo portacolori Catania Corse, al via di una nuova scommessa. Dopo l’inizio sfortunato in Veneto, il trentino Adolfo Bottura porterà all’esordio in gara la Radical SR8, biposto spinta da due motori da 1500 cc. ciascuno. Tra le altre Radical, ma di classe 1600, anche il tentino Matteo Moratelli, il locale Alberto Santoro ed il catanese Domenico Cubeda portacolori Puntese Corse, il potentino dell’AB Motorsport Achille Lombardi, già protagonista di gruppo N nelle passate stagioni.

Nel gruppo delle monoposto E2/M, svetta la presenza del calabrese Carmelo Scaramozzino con la Lola Zytek – Jonia Corse, mentre in cerca di nuovi punti utili arriverà il trentino Gino Pedrotti su Formula Renault di classe 2000, come la F.Master dell’under 23 in carica Samuele Cassibba, che ad Erice ripropone la F. Master che ben conosce, ma a puntare in alto in classifica generale non mancheranno il pugliese della Fasano Corse Francesco Leogrande su Gloria C8P, il giovane locale Giuseppe Gullotta, alfiere Autosport Sorrento su F. Master e l’esperto trentino Diego Degasperi al suo debutto in C.I.V.M. con la Formula Master. Si infuoca la sfida in gruppo CN dove il sardo della palermitana Ateneo, leader e Campione in carica Omar Magliona al volante della nuova Osella PA 21/S Honda EVO, dovrà difendere la leadership conquistata a Vittorio Veneto, dai sicuri attacchi di molti avversari validi, tra cui il calabrese della Publimedia Rosario Iaquinta, che dopo una gara di TIVM d’allenamento arriva nel tricolore con L’Osella PA21/S Honda curata dalla Catapano Corse; ritorno in campo per il giovane pilota di casa, in divisa Catania Corse, Francesco Conticelli, già protagonista del gruppo nella passata stagione, mentre è appena passato alle biposto il salernitano Giuseppe D’Angelo al volante della Osella PA 21/S, in luogo della Peugeot 106 con cui conquistò la coppa A1600 nel 2011. Altro pilota di casa certamente tra i protagonisti del gruppo, sarà Francesco Marceca, anche lui sulla PA 21/S di casa Osella. Presente per rinsaldare la vetta in gruppo GT, il veneto della Rubicone Corse Antonio Forato, reduce dalla soddisfazione della vittoria in gara 1 a Vittorio Veneto all’esordio con la Porsche 996 GT3 – Mik Corse. Tra le principali avversarie dell’agile Porsche di Forato, la Lamborghini LP520 che l’ascolano della Mik Corse Alessandro Gabrielli con cui ha scelto per puntare al gruppo GT. Debutto su Ferrari F430 per il siracusano Ignazio Cannavò, in forza all’Autosport Abruzzo, dopo un 2011 da protagonista in gruppo E1. Nel sempre acceso gruppo E1, al comando c’è il bolognese Fulvio Giuliani che ad Erice al volante della ultra sviluppata Lancia Delta EVO, debutterà con i colori della Scuderia Ateneo. Contro di lui una concorrenza agguerrita come il teramano dell’AB Motorsport Marco Gramenzi che già a Vittorio Veneto ha mostrato con quale rapidità ha reso confidenza con la potente Alfa 155 V6. Ma farà la sua entrata stagionale anche l’altro abruzzese di Teramo Roberto Di Giuseppe, con la sua fidata Alfa 155 GTA appena rivisitata. Non mancheranno gli avversari locali, ora ancor più temuti dai protagonisti del C.I.V.M., poiché non prendono punti ma li tolgono con le posizioni in classifica. A questo ruolo sembrano candidate le BMW M3 di Bonforte, Carfì e Lombardo. In classe 2000 gara di casa per Daniele Amato, già in ottima evidenza in Veneto con la Opel Astra GSI, adesso in classe arriverà anche l’agguerrito campano Sandro Acunzo su Renault New Clio RS, dopo il 2011 al volante della Mitsubishi. In classe 1600 Luca Gaetani parte a caccia del pieno di punti con la Citroen C2. In gruppo A, assente il leader Rudi Bicciato, ma esordisce nel C.I.V.M. 2012 il napoletano Luigi Sambuco con l’annunciata sorpresa della Mitsubishi Lancer EVO. Il pilota Global Rally Racing dovrà duellare per il primato con l’ungherese Laszlo Hernadi, secondo lo scorso anno nell’International Hill Climb Challenge. In classe 2000 per la rincorsa al C.I.V.M. arriva il catanese della Scuderia Etna Salvo D’Amico sulla rivisitata Renault New Clio RS, ma anche l’abruzzese Serafino Ghizzoni su Honda Civic Type-R, mentre a caccia del successo in gara saranno anche il catanese Michele Alba su Renault Clio ed il locale di Alcamo Mauro Cacioppo, che dopo diverse edizioni alla guida di una trazione integrale, sarà sulla Renault New Clio. Pronto a rinsaldare la leadership di gruppo N il trevigiano Lino Vardanega, reduce dalla vittoria nella gara di casa con la Mitsubishi EVO X. In classe 2000 con pretese di podio di gruppo spiccano i nomi del pugliese della Fasano Corse Oronzo Montanaro, fiducioso nella preparazione della Honda Civic Type-R, curata da Ciarcelluti, vettura gemella per il calabrese della Peperoncino Motorsport Luigi Malizia e per il giovane catanese della Puntese Corse detentore dell’under di TIVM sud 2011, Giuseppe Corona. Anche dall’affollata classe 1600 arrivano minacce al podio di gruppo, con il piemontese Giovanni Regis su Peugeot 106, che ha dichiarato di avere una particolare predilezione per Erice, dove però a contrastarlo, tra gli altri, ci sarà il giovane Cosimo Rea su Citroen Saxo, mentre l’umbro Stefano Silvestrini con la Suzuki Swift continuerà il proficuo apprendistato iniziato in Veneto.

Classifica di C.I.V.M.:

  •  Gruppo Racing Start: 1. Tacchini, p. 15 –
  •  Gruppo N: 1. Vardanega, p. 15 ; 2. Regis, 10; 3. Mercati e Bommartini, 3; 5. Silvestrelli, 0,5 –
  •  Gruppo A: 1. Bicciato, p. 15; 2. Mancin, 8; 3. Parlato, 4. –
  •  Gruppo E1: 1. Giuliani, p. 15; 2. Gramenzi, 12; 3. Amato, 6; 4. Antonicelli e Gaetani, 0,5. –
  •  Gruppo GT: 1. Forato, 15 –
  •  Gruppo CN:1. Magliona, p. 15; 2. Sivori, 10 –
  •  Gruppo E2/B: Merli, p. 15; 2. Moratelli, 11; Bottura, 10 –
  •  Gruppo E2/M: 1. Cinelli, p. 12; 2. Pedrotti, 9 –

Assoluta C.I.V.M.:

1. Merli, p. 14; 2. Forato, 12; 3. Giuliani, 9; 4. Vardanega, 6; 5. Gramenzi, 5.

Calendario Campionato Italiano Velocità Montagna 2012: 15 aprile, 40^ Vittorio Veneto Cansiglio; 29 aprile, 55^ Monte Erice; 6 maggio 58^ Coppa Nissena; 27 maggio 43^ Verzegnis – Sella Chianzutan; 10 giugno 55^ Coppa Selva di Fasano; 17 giugno 40^ Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino; 1 luglio 62^ Trento – Bondone; 8 luglio 51^ Rieti – Terminillo 48^ Coppa Bruno Carotti; 22 luglio 51^ Coppa Paolino Teodori; 26 agosto 47° Trofeo Luigi Fagioli, Gubbio Madonna della Cima; 9 settembre 14^ Cronoscalata del Reventino; 7 ottobre 28^ Iglesias – Monte S. Angelo.

– AciSport