F.Sartarelli – Inizia la stagione del Club

Tutti in pista 2014Inizia Domenica 06 Aprile, l’intensa stagione del Club F.Sartarelli, con una manifestazione denominata “Tutti in Pista” che si svolgerà presso la pista del mini autodromo di Kinisia e che vedrà impegnati i cronos trapanesi nel rilevamento dei tempi e nella compilazione delle classifiche della gara di regolarità automobilistica.

REGOLAMENTO PARTICOLARE
Manifestazione 6° TUTTI IN PISTA
Luogo e data Mini Autodromo di Kinisia – 6 aprile 2014
Club Organizzatore CLUB “F.SARTARELLI”
La manifestazione sarà valida per il Campionato Sociale del Club “F.Sartarelli”
Art. 1 – PARTECIPAZIONE
La partecipazione va richiesta all’organizzatore entro il 03/04/2014 compilando l’apposito modulo di
iscrizione.
Saranno accettate massimo 50 iscrizioni con precedenza ai soci del Club “F.Sartarelli
Art. 2 – VETTURE AMMESSE
Saranno ammesse tutte le vetture ante-1994 , conformi al regolamento della strada, suddivise nelle seguenti
categorie :
– CATEGORIA DRIVER
(concorrenti che utilizzano apparecchiature elettroniche programmabili con scansione sonora)
– CATEGORIA CLASSIC
(concorrenti che utilizzano solo apparecchiature e cronometri meccanici o digitali senza scansione sonora)
E’ fatto obbligo ai partecipanti di dichiarare l’appartenenza alla categoria sulla scheda d’iscrizione.
Art. 3 – PERCORSO
La Manifestazione verrà svolta unicamente all’interno del Miniautodromo di Kinisia
La velocità media dei settori e dei tratti di PC è inferiore ai 50 km/h
Al presente Regolamento Particolare sono anche allegate: le planimetrie delle PC.
In caso di ostruzioni stradali o di altri casi di forza maggiore verificatisi prima della partenza della
gara, il percorso può essere modificato oppure, per motivi di sicurezza, possono essere neutralizzati
alcuni tratti dello stesso.
Una volta presa la partenza, gli equipaggi non possono invocare, per alcun motivo, casi di forza
maggiore: eventuali ostacoli provocati da intemperie, ostruzioni o simili devono pertanto essere superati di
pura iniziativa degli equipaggi stessi, ma sempre nel rispetto delle norme del codice della strada.
Art. 4 – MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
4.1 – Controllo vetture e documenti
I partecipanti iscritti, devono presentarsi in località Rilievo , Miniautodromo di Kinisia dalle ore 8.00 alle ore
9.00, per l’espletamento delle seguenti formalità:
– identificazione del conduttore iscritto e dell’eventuale navigatore;
– identificazione della vettura iscritta ;
Con l’espletamento di controllo vetture e documenti gli organizzatori non rispondono della corrispondenza
delle vetture alla normativa vigente per circolare su strada, né delle condizioni di manutenzione delle vetture;
i concorrenti ed i conduttori rimangono perciò gli unici responsabili.
4.2 Gara 1-2-3
La gare si svolgerà su due percorsi indipendenti, chiamati percorso A e percorso B (vedi planimetrie prove
allegate). Ciascun equipaggio dovrà effettuare una manche sul percorso A ed una sul Percorso B. I turni e
2
il numero dei giri sono stabiliti dall’Organizzatore. Al termine delle stesse verrà stilata una classifica
provvisoria, distinte per categoria CLASSIC o DRIVER, prendendo il miglio risultato tra le tre gare
disputate
4.3 Finali
Verranno svolte tre sessioni di prove finali per ogni categoria, DRIVER E CLASSIC. Le manche finali
verranno svolte con tre vetture che gireranno sull’intero percorso di gara, PERCORSO C (vedi planimetrie
prove), distanziate l’una dall’altra, e decreteranno le posizioni definitive dei primi nove classificati della
classifica finale provvisoria, ognuno nella terna di riferimento.
Saranno ammessi alle finali i migliori equipaggi delle classifiche finali provvisorie con questa modalità:
1° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
2° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC FINALE A (stabilisce il 1°-2°-3° classificato definitivo)
3° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
4° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
5° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC FINALE B (stabilisce il 4°-5°-6° classificato definitivo)
6° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
7° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
8° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC FINALE C (stabilisce il 7°-8°-9° classificato definitivo)
9° CLASSIFICATO DRIVER O CLASSIC
È lasciata facoltà all’Organizzatore di far effettuare finali di consolazione anche agli equipaggi non
qualificati.
4.4 – Partenze
Per lo svolgimento della GARA 1 – GARA 2 – GARA 3
Le vetture verranno allineate in base all’ordine di partenza redatto dall’organizzatore e verranno fatte entrare
in pista due per volta, una prenderà il via sul percorso A ed una sul percorso B. Al termine della manche le
partenze riprenderanno invertendo i percorsi, chi ha completato il percorso A nella prima manche prenderà il
via sul percorso B durante la seconda manche.
Per lo Svolgimento delle FINALI
Le vetture verranno fatte allineare in base alla classifica finale provvisoria, ed entreranno in pista
singolarmente, distanziate l’una dall’altra fino ad un massimo di tre vetture.
L’ingresso in pista delle finali seguirà il seguente ordine:
– FINALE C
– FINALE B
– FINALE A
Le partenze saranno date isolatamente, con vettura ferma e motore in moto, con i seguenti
preavvisi alla voce: mancano 30”, mancano 15”, mancano 10”, VIA!
Gli ultimi 5” saranno scanditi uno per uno.
Un conduttore, già pronto agli ordini dello starter, dopo il via ha 5” di tempo per partire, superati i quali
verranno comminati 100 penalità per ogni secondo di ritardo
4. 5 – Prove Cronometrate
Sono denominate Prove Cronometrate (PC) i tratti cronometrati di percorso, compresi tra due rilevamenti
inseriti in un settore.
I rilevamenti saranno effettuati al 1/100 di secondo senza alcuna tolleranza.
Gli scarti rispetto ai tempi imposti concorrono a determinare la classifica.
Le PC saranno effettuate con partenza rilevata (a ingresso libero); sarà facoltà del conduttore
3
scegliere liberamente l’ora di inizio della PC comunque entro 5 secondi circa dal “via libera” dell’addetto al
controllo o del Cronometrista, superati i quali verranno comminate 100 penalità per ogni secondo di ritardo;
Nelle PC consecutive (concatenate), l’ora di passaggio al rilevamento finale della precedente PC, costituisce
l’ora di inizio della PC seguente, e così via.
Tutte le PC saranno opportunamente segnalate sia all’inizio che alla fine, con le modalità e
con i cartelli conformi.
Nel tratto di percorso compreso tra il cartello giallo di inizio e il cartello beige di fine zona rilevamento è
vietato l’arresto (fermo vettura), la sosta dell’autovettura e l’apertura delle portiere.
Le vetture che dovessero fermarsi per guasto nella zona rilevamento, devono essere immediatamente rimosse
secondo le indicazioni degli addetti al controllo, pena l’esclusione; è altresì vietato l’accesso non autorizzato
dei conduttori e dei navigatori.
Le vetture che transitano ad una PC in senso di marcia contrario o diverso da quello previsto
dall’organizzatore, saranno escluse dalla manifestazione.
4. 6 – Cronometraggio
4.6.1 – Rilevamento dei tempi
Tutti i rilevamenti al 1/100 di secondo saranno effettuati automaticamente con apparecchiature
scriventi e con pressostati attivati dal contatto con la ruota anteriore della vettura in transito.
I pressostati saranno installati perpendicolarmente alla sede stradale, con le estremità contrassegnate da coni
di segnalazione.
Se in una P.C. almeno l’80% delle vetture accusa ritardi superiori a 1” rispetto al tempo imposto, la
P.C. sarà annullata.
L’impossibilità di transito ad un qualsiasi rilevamento nel tempo previsto, limitatamente ad un massimo del
20% delle vetture, per cause indipendenti dalla loro volontà, deve essere certificata dagli addestti al controllo
o dal cronometrista responsabile del controllo addetto alla postazione.
Al termine della Manifestazione, constatata l’effettiva impossibilità di transito, a insindacabile giudizio del
direttore incaricato, ad ogni vettura interessata potrà essere attribuita la media delle penalizzazioni dalla stessa
prese in tutti gli altri rilevamenti; sono escluse le penalizzazioni relative al controllo oggetto della
contestazione.
In caso di impossibilità di transito per una percentuale superiore di vetture il rilevamento sarà annullato.
In caso di mancato o cattivo funzionamento delle apparecchiature dei cronometristi, in un qualsiasi
rilevamento, limitatamente ad un massimo del 20% delle vetture, ad ogni vettura interessata sarà attribuita la
media delle penalizzazioni dalla stessa prese in tutti gli altri rilevamenti, escluse le penalizzazioni relative al
controllo oggetto della contestazione.
In caso di mancato o cattivo funzionamento delle apparecchiature, per una percentuale superiore di vetture, il
rilevamento sarà annullato.
4.6.2 – Cronologici
Copia dei cronologici di ogni P.C. verrà esibita a richiesta dell’interessato
4.6.3- Verifica dei tempi ufficiosi
Eventuali richieste di verifiche dei tempi dovranno essere presentate al responsabile dell’Organizzatore entro
15 minuti dall’esposizione delle classifiche; se non
perverranno richieste scritte entro il tempo sopra indicato, le classifiche saranno stilate sui dati
acquisiti e si procederà alla premiazione.
Qualora la richiesta di verifica dovesse risultare infondata, l’equipaggio deve versare € 20,00;
4. 7 – Cronometri degli equipaggi – Sincronizzazione
Gli equipaggi possono effettuare la sincronizzazione dei loro cronometri, esclusivamente sull’orologio posto
alla partenza di ogni tappa ma senza collegarsi allo stesso; nelle P.C. e nei C.O. il tratto di percorso compreso
tra il cartello giallo di inizio e il cartello beige di fine zona rilevamento, può essere percorso solamente a
bordo delle rispettive vetture; al riguardo ogni area retrostante la postazioni di cronometraggio deve essere
opportunamente delimitata e protetta.
4
4.8 – Penalizzazioni
4.8.1 – Prove cronometrate
– per ogni 1/100 di secondo di anticipo o di ritardo: – 1 penalità (con un massimo di 300)
4.8.2 – Altre penalizzazioni
– per rifiuto di partenza nell’ora e ordine stabilito: – 100 penalità
– per arresto della vettura in zona di rilevamento PC (fermo vettura): – 100 penalità
– per accesso non autorizzato dell’equipaggio in zona rilevamento: – 300 penalità
– per blocco del passaggio e/o danno agli altri equipaggi: – esclusione
– per comportamento antisportivo: – esclusione
– per transito ad un controllo in senso contrario o diverso: – esclusione
– per irregolarità dei documenti in sede di verifica: – non ammissione
– per mancato rispetto degli orari di verifica: – non ammissione
– per ritardo alla partenza superiore a 15 minuti primi: – non ammissione
– per aver fatto condurre la vettura da persona diversa dal conduttore: – esclusione
– per mancanza di un numero di gara o di almeno una targa di gara: – 300 penalità
– per mancanza di due o di tutti i numeri di gara: – esclusione
– per mancata comunicazione del ritiro all’Organizzatore: – decurtazione di punti 100
nella classifica del Campionato sociale o assegnazione di punti 100 alla manifestazione successiva
– per comportamento non prudente di un conduttore o un navigatore: – fino all’esclusione
– per essersi sporti dalla vettura in movimento: – fino all’esclusione
– la presenza di una qualsiasi sporgenza dal profilo della carrozzeria, non prevista dal costruttore, che abbia
lo scopo di traguardare la linea di rilevamento cronometrico, così anche l’applicazione di mirini, in materiale
plastico adesivo, di dimensioni superiori a lunghezza cm 15 larghezza cm 2 comporta l’assegnazione di punti
200
ART.5 Classifiche
Sulla base delle penalità acquisite da ciascun equipaggio, saranno stilate le seguenti classifiche:
Classifica DRIVER
Classifica CLASSIC
Classifica DAME
Tutte le penalità dei singoli concorrenti verranno moltiplicati per un coefficiente dato da 1, anno della
vettura (es: vettura 1980 – coeff. 1,80)
ART. 6 – Premi
Ad entrambi i componenti l’equipaggio, saranno assegnati premi d’onore:
Classifica DRIVER dal 1° al 9°
Classifica CLASSIC dal 1° al 9°
Classifica DAME 1°
Eventuali reclami dovranno essere presentati nei 15’ dalla esposizione della classifica ai Componenti del
Comitato Organizzatore e la decisione sarà inappellabile.
5
SCHEMA MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
GARA 1-2-3
MANCHE 1 MANCHE 2
VETTURA 1 >>>> PERCORSO A VETTURA 1 >>>>PERCORSO B
VETTURA 2 >>>> PERCORSO B VETTURA 2 >>>>PERCORSO A
CLASSIFICA PROVVISORIA
(SOMMA DELLE PENALITA’, MANCHE 1 +MANCHE 2)
Migliore delle tre GARE
I MIGLIORI 9 ACCEDERANNO ALLE FINALI
FINALE C
FINALE B
FINALE A
CLASSIFICA FINALE DEFIN